...

La Settimana Santa in Marocco

La Settimana Santa in Marocco

Per le famiglie, il Marocco è un eccellente viaggio di la La Settimana Santa in Marocco. È facile da raggiungere, sicuro e soleggiato, con un paesaggio mozzafiato e una cordialità senza pari. Dall’Europa, non c’è jet lag. I bambini non avranno più bisogno di passaporti vaccinali a partire da questa settimana. Di conseguenza, ora è il momento migliore per pianificare una vacanza di Pasqua!
Ecco due fantastici itinerari da percorrere, oltre a diverse sistemazioni adatte alle famiglie lungo il percorso.

Le famiglie amano la vivace Città Rossa come punto di partenza. C’è molto da vedere, a cominciare dagli affascinanti e labirintici souk, che vendono di tutto, dagli articoli per la casa alle spezie, alla lavorazione del legno e ai gioielli. Puoi anche vedere gli artigiani che tessono tessuti, battono il metallo, i calzolai e le rumorosissime concerie. Scalate le mura della città, visitate i palazzi e le tombe ed esplorate i meravigliosi Giardini Majorelle di Yves Saint Laurent durante un viaggio in caleche (carrozza trainata da cavalli) intorno alla città.

Fuori dalle mura della città, le palme della Palmeraie offrono ombra e le maestose montagne innevate dell’Atlante possono essere viste a sud. Queste sono facilmente raggiungibili con una gita di un giorno da Marrakech, ma crediamo che pernottare ti permetta di immergerti nell’affascinante cultura berbera e di fare alcune passeggiate moderate sulle montagne per godere di panorami sorprendenti. La strada Tizi-n’Tichka per Ouarzazate (4 ore a tratta) rivela gole spettacolari, valli fluviali lussureggianti, villaggi murati e storia antica: c’è persino una Valle delle Mille Kasbah da esplorare! Passa la notte nella pittoresca città-casbah di At Benhaddou, che è stata protagonista di numerosi film, o nell’oasi di palme di Skoura, che si trova ai margini del deserto del Sahara (vedi i nostri hotel consigliati qui sotto).

A Merzouga, ci sono molti servizi per divertirsi durante la tua La Settimana Santa in Marocco, il trekking a dorso di cammello nel deserto di Merzouga è un must di ogni visita in Marocco. Arrivate presto se volete passare una notte a cavallo di un cammello e dormire in un accampamento berbero. Di solito partiamo due ore prima del crepuscolo per vedere il tramonto sul percorso o quando arriviamo all’accampamento.

Inizieremo cavalcando cammelli e attraversando le dune dorate. Il nostro cammelliere, d’altra parte, farà numerose fermate lungo il viaggio per scattare le vostre foto e permettervi di scattare alcune delle vostre. In poco tempo saremo arrivati alla nostra opulenta tenda. Inizieremo con un fantastico pranzo marocchino. Inoltre, il nostro equipaggio lavorerà instancabilmente per prepararsi a suonare i tamburi per voi. Vi divertirete molto ascoltando la musica berbera sotto le stelle. Se volete, potete far tornare i cammelli al punto di partenza. Potrai comunque fare un viaggio di 44 minuti per tornare al punto d’incontro.

Itinerario di la La Settimana Santa in Marocco

Giorno 1: Marrakech

Arrivate all’aeroporto e sarete accompagnati al vostro riad dal vostro autista/guida. C’è un giorno libero a disposizione. La cena è a casa. Nel riad per la notte.

Giorno 2: Visita di Marrakech

Marrakech è una delle principali città del Marocco per divertirsi con la vostra La Settimana Santa in Marocco, ed è la più importante delle quattro città imperiali, annidata ai piedi delle montagne dell’Atlante. Dopo la colazione, andate con la vostra guida ufficiale e l’autista per un tour della città, conosciuta anche come la “Perla del Sud” e “Città Rossa o Ocra” a causa delle mura rosse che la circondano e le varie strutture di colore rosso costruite allo stesso tempo con pietre rosse e sabbia. Si visitano il Palazzo Bahia, il Palazzo El Badi, le Tombe Saadiane, l’antica scuola coranica di Ben Youssef, la Moschea e il Minareto della Koutoubia. Breve sosta per il pranzo e un tè alla menta su una delle terrazze che si affacciano sulla piazza Jemaa el-Fna, poi si prosegue verso la Moschea e il minareto della Koutoubia, i giardini Majorelle e il nuovo museo Yves Saint Laurent, aperto di recente. Ritorno al vostro riad/hotel nel pomeriggio. La cena è a casa. Nel riad per la notte.

Giorno 3: Marrakech a Dades

Dopo la colazione, partenza dal riad di Marrakech e viaggio attraverso le montagne del Grande Atlante fino a Tizi n’Tichka, che si trova a 2.260 metri sul livello del mare (il passo più alto dell’Atlante). Poi andremo verso sud fino alla Kasbah di Ait-Ben-Haddou, che è stata designata come patrimonio mondiale dell’Unesco, dove faremo una breve visita. Il viaggio continuerà verso la valle del Dades, passando per la valle delle rose, nota per la coltivazione della rosa damascena, da cui si ricava l’essenza per numerosi prodotti. Le gole del Dades saranno la nostra destinazione. Nel riad per la cena e la notte.

Giorno 4: Dades a Merzouga

Partenza dalla valle del Dades dopo la colazione e proseguimento verso le Gole del Todra. Proseguiremo poi per Erfoud, che è conosciuta come la “Città dei Fossili” per l’abbondanza di pietre fossili nei dintorni. Arrivo al villaggio di Merzouga nel pomeriggio. Nel riad per la cena e la notte.

5º giorno: Tour del deserto di Merzouga

Partiremo da Merzouga in mattinata per esplorare le dune dell’Erg Chebbi, dove potrete vedere e riprendere paesaggi spettacolari. Lungo il percorso, faremo una breve visita alle famiglie nomadi che vivono in questo luogo remoto. Una breve gita alle miniere di Mifiss. Continuiamo verso Khamlia, una comunità popolata da persone di colore provenienti da Mali, Senegal e Mauritania, dove potrete assistere a un evento di musica Gnawa e dove ci fermeremo per il pranzo per assaggiare la pizza berbera (non inclusa nel prezzo). Prima del tramonto, cavalcate un cammello fino alle tende berbere, comunemente conosciute come “Haima”, dove la cena sarà servita sotto le stelle e sarà suonata la tradizionale musica berbera suonata con i tamburi. Cena e pernottamento in un campo tendato di lusso.

6º giorno: Merzouga a Ouarzazate

Sveglia al mattino presto per vedere l’alba sulle dune, colazione al campo tendato e ritorno a dorso di dromedario a Rissani, dove potrete visitare il famoso e affollato mercato. Continuate in direzione di Ouarzazate, passando per la valle del Draa, ricca di palme e di comunità berbere, e arrivando nel pomeriggio a Ouarzazate. L’Atlas Film Corporation Studios, Pasqua in Marocco, si trova vicino alla città e ha girato e continua a girare vari film ambientati nel deserto. Gli Atlas Studios sono aperti al pubblico gratuitamente. Nel riad per la cena e la notte.

7º giorno: Ouarzazate a Marrakech

Dopo la colazione, imbarco per la visita di Ouarzazate, centro militare e amministrativo nella valle del Dadès, ampliato dai francesi negli anni 20. Visiteremo la kasbah di Taourirt alla periferia di Ouarzazate, in direzione di Tinerhir, che fu abitata fino a poco dopo gli anni 30 e oggi è un complesso turistico con un museo. Partenza in direzione di Marrakech, attraversando ancora una volta le montagne del Grande Atlante sulla via del ritorno a Marrakech in serata. La cena è a casa. Nel riad per la notte.

Giorno 8: Aeroporto di Marrakech

Accompagnamento all’aeroporto di Marrakech per il vostro ritorno alla vostra nazione e la fine del nostro lavoro.

Per maggiori informazioni contattateci

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Aprire la chat
Benvenuti a Trips Around Morocco
Salve, iniziamo a pianificare la vostra vacanza in Marocco.
Optimized by Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.